Già nel primo tempo, che si è concluso col risultato era di 3 a 1, i padroni di casa hanno dominato il campo. Ma al rientro del secondo tempo lo Sporting tigre ha iniziato a giocare con una tecnica diversa: passaggi veloci e tiri in porta su ogni azione. Anche se il portiere del Real Poggiomarino ha cercato di difendere la porta con tutte le sue forze non ha potuto molto contro la tenacità dello Sporting tigre, che ha segnato sei gol nella seconda mezz'ora. Continua il percorso delle tigri nella coppa Campania.
Le due società si sono salutate con molta sportività ma soprattutto i calcettisti si sono stretti la mano alla fine del triplo fischio dell'arbitro. Il direttore sportivo Torre lascia il campo con poche parole: "soddisfatti di questa partita ma non ci fermiamo e puntiamo sempre più in alto". Il mister Lotti: "la squadra ha giocato bene abbiamo bisogno ancora di migliorare nella tecnica". A conclusione, il presidente Tufano: "è stata una partita competitiva, il Real Poggiomarino è una grande squadra. Faccio i miei complimenti a tutta la dirigenza e ai calcettisti ma chi ha vinto realmente questa sera è stato uno sport puro pulito e pieno di vita".

 

 





Leggi anche:


Cerca in google