Il Napoli torna alla vittoria in campionato. Dopo la sconfitta dello Stadium con la Juve, gli azzurri ritrovano il successo al San Paolo contro il Sassuolo di De Zerbi. Finisce 2-0 per la squadra di Ancelotti che va subito in vantaggio dopo 2 minuti con Ounas (al primo gol in Serie A alla prima da titolare) e poi raddoppia al 72' con Insigne (entrato proprio per l'algerino). Ancelotti opera un ampio turnover: 8 cambi su 11 rispetto alla gara di Champions col Liverpool (solo Ospina, Koulibaly e Albiol tra i "superstiti"). Nella prima frazione però gli azzurri non ne risentono e, anzi, oltre al vantaggio immediato con Ounas che sfrutta un erroraccio di Locatelli, hanno varie occasioni per raddoppiare. Nella ripresa De Zerbi manda dentro Berardi e Bourabia al posto di Locatelli e Boga ed è un Sassuolo più arrembante, tanto che Djuricic, Berardi e Bourabia spaventano in più di una occasione il San Paolo, ma è Insigne a scrivere la parola fine sulla partita e direttamente dalla sua mattonella preferita: un destro a giro dal limite dell'area sul secondo palo che batte Consigli. Al minuto 86 rosso diretto a Rogerio per un fallo su Callejon. Gli azzurri salgono così a quota 18 punti in classifica consolidando il secondo posto alle spalle della Juventus. Per i neroverdi, a quota 13, è la seconda sconfitta di fila dopo quella col Milan, la terza in campionato.

LE PAGELLE

NAPOLI

Ospina 7 – Il primo intervento degno di nota lo compie sul destro da fuori area di Djuricic. Salva nel secondo tempo sempre sul serbo e poi sul sinistro dal limite di Berardi. Si esalta anche su Babacar.

Malcuit 6 – Dopo la buona prova contro il Parma, il francese si ripete. Puntuale in proiezione offensiva e pulito nelle chiusure: ha personalità.

Albiol 6 – Rischia di combinare un pasticcio in area a inizio ripresa, si salva però con l’aiuto di Koulibaly.

Koulibaly 6 – Ancelotti cambia molto in formazione, ma a lui non rinuncia mai. Guida la difesa con la solita lucidità e limita Boateng.

Hysaj 6 – La squalifica di Mario Rui lo costringe a traslocare sulla fascia sinistra. Lirola spinge e lui fa bene a rimanere vigile. Sbaglia in disimpegno più di una volta. Suo l’assist per il gol di Insigne.

Ounas 7 – Ancelotti lo lancia dall’inizio e lui risponde presente con un gran gol in avvio, il primo in Serie A. (Insigne 7 – Firma il meraviglioso 2-0 con un destro a giro dei suoi).

Rog 6,5 – Anche lui all’esordio dal 1′, è preciso nella gestione del pallone e si spreme anche in copertura.

Diawara 5,5 – Ammonito per un intervento irregolare su Djuricic poco prima del riposo. Per evitare complicazioni, Ancelotti lo toglie al 55′. (Allan 6)

Zielinski 5,5 – E’ subito pericoloso con un guizzo sulla destra che lo porta dalle parti di Consigli. Il portiere neroverde gli nega il gol anche in una seconda occasione.

Mertens 5,5 – Sbaglia un gol non da lui al 13′, colpendo male davanti alla porta avversaria. Appare un po’ arrugginito.

Verdi 6 – Serve un gran pallone filtrante a Zielinski, che spreca. L’ex Bologna agisce sulla sinistra e in fase offensiva si alza all’altezza di Mertens. Fatica ad andare al tiro. (Callejon 6)

All. Ancelotti 6 – La mossa Ounas lo premia dopo due minuti. Nel primo tempo, i suoi lo fanno spazientire per gli errori sotto porta. L’inserimento di Insigne gli regala il 2-0 nel momento di maggior difficoltà.

SASSUOLO

Consigli 7 – Costretto agli straordinari sin da subito, per la pressione asfissiante del Napoli. Paratona su Zielinski a tu per tu.

Marlon 5,5 – Chiude Ounas due volte, è il migliore del pacchetto difensivo.

Magnani 5,5 – Scivola sulla finta di Ounas nell’azione dell’1-0, ma le sue responsabilità sono limitate.

Ferrari 5,5 – Copre le spalle a Rogerio, non proprio impeccabile in ripiegamento.

Lirola 5,5 – E’ più propositivo dei due terzini, non abbastanza però per dare fastidio a Hysaj.

Magnanelli 5,5 – Deve ovviare alle lacune di Locatelli, che non ne azzecca una. Lotta per due.

Locatelli 4 – Da un suo scriteriato retropassaggio scaturisce l’1-0 di Ounas. Un primo tempo disastroso costringe il tecnico a toglierlo dopo 45′. (Bourabia 6)

Rogerio 5 – Il terzino di proprietà della Juve trova un Malcuit in forma sulla sua strada. Esagerato il rosso che l’arbitro gli mostra per il fallo su Callejon.

Djuricic 6,5 – Schierato al posto di Berardi, sulla destra nel tridente di De Zerbi, il pupillo del tecnico impegna Ospina da fuori alla mezz’ora. Causa l’ammonizione di Diawara. Ha sul sinistro la palla del pareggio, ma il portiere azzurro gli chiude la porta.

Boateng 6 – Arretra qualche metro per procacciarsi palloni da girare agli esterni. Non riesce a concludere verso la porta di Ospina. (Babacar 6)

Boga 5 – Fantasma: non si vede mai. Sostituito a fine primo tempo (Berardi 6,5)

All. De Zerbi 6 – L’uscita palla al piede dalla difesa ha le sue controindicazioni, come dimostra lo svantaggio lampo. La sua squadra sbanda paurosamente nella prima mezz’ora, rischiando l’imbarcata. Nella ripresa, i neroverdi migliorano grazie agli inserimenti di Berardi e Babacar.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google