Papa Francesco è a Napoli per parte ad un convegno di studi alla facoltà teologica dell'Italia meridionale. Ad accoglierlo il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca oltre l'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe. Il Papa è giunto in elicottero al parco Virgiliano e ha raggiunto in auto via Petrarca, destinazione la facoltà teologica dell'Italia meridionale (sezione San Luigi) dove si svolge il convegno di studi Veritatis Gaudium. Presente all'evento anche il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, card. Gualtiero Bassetti. Ha inviato una lettera al convegno che ospita l'intervento di Papa Francesco anche il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I. «C'è il dovere evangelico e umano di accogliere chi è in difficoltà, ma c'è anche il dovere di chi viene accolto di rispettare tradizioni, costumi, fedi di coloro che lo accolgono», ha scritto Bartolomeo I, patriarca di Costantinopoli, nell'indirizzo di saluto inviato ai convegnisti riuniti a Napoli per il confronto su «La teologia dopo Veritas Gaudium».

Per Bartolomeo «è quindi necessario esaminare con cura il modo di accogliere, il perché accogliere, ma soprattutto il come accogliere, nel rispetto delle popolazioni locali». Ad aprire i lavori del convegno di Napoli con Papa Francesco è stato padre Pino Di Luccio, decano della sezione San Luigi della Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale dando il saluto al Pontefice. «In questi mesi passati mi hanno chiesto come l'ho convinta a tornare e a partecipare a questo convegno. Penso che sia un dono speciale dello Spirito Santo». Il Papa è stato una prima volta a Napoli il 21 marzo del 2015.

 

 





Leggi anche: