In centinaia alla manifestazione di solidarietà per il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa. Circa 500 persone hanno sfilato per le strade del centro storico fino all'abitazione del primo cittadino, dimessosi il 4 dicembre scorso, dopo il raid subito dal fratello Luigi, che pochi giorni prima era stato aggredito da tre persone armate e con il volto coperto. I malviventi hanno minacciato Luigi dicendogli che il fratello Marcello doveva "andarsene dal Comune". Ma l'8 dicembre i cittadini hanno dato una straordinaria risposta di civiltà all'offensiva dei clan. "No alla camorra, sì a Marcello De Rosa", questo uno degli striscioni simbolo di un corteo che segna una delle più belle pagine della storia di Casapesennna.

A breve la pubblicazione dell'editoriale del direttore Mario De Michele

 

GUARDA IL VIDEO DELLA MANIFESTAZIONE

;t=310s





Leggi anche:


Cerca in google

 

stoccata.jpg