“Non ho fatto in tempo a scriverlo l’invito alla collaborazione e al rispetto che la risposta è arrivata stamane con un manifesto delirante e pieno zeppo di bugie, di fango, di veleno sulla pelle dei crispanesi”. Così il sindaco Emiliano è intervenuto dopo la pubblicazione di un manifesto del gruppo d’opposizione Rialzati Crispano. La questione sollevata dai consiglieri di minoranza stamattina è concernente le prossime festività natalizie e la decisione di affidare un incarico e relativi fondi ad un’associazione che fa capo al fratello del presidente del Consiglio comunale Anna Castiello. “La manifestazione natalizia ha ricevuto un contributo dalla Camera di Commercio di 25.000,00 euro, la maggior parte andranno per luminarie, casette di Natale per il mercatino e concesse gratuitamente ai commercianti di Crispano, eventi teatrali gratuiti e spese varie. -Ha specificato il sindaco Emiliano- Servizi che verranno affidati tramite le consentite procedure e di cui già sono stati incaricati i responsabili dei settori, qualcuna già pubblicata all'albo pretorio. All’associazione “la bottega del nonno”, partner del progetto, verrà affidata la collaborazione per l'allestimento della mostra presepiale e l'organizzazione del presepe vivente e le verranno riconosciute le sole spese vive senza alcun guadagno”. E poi ha aggiunto ulteriori chiarimenti. “Inoltre tra le 5 associazioni attualmente iscritte all'albo delle associazioni del comune secondo il regolamento approvato con deliberazione n. 35 del 2018 della Commissione Straordinaria che ha amministrato Crispano, questa è l’unica in possesso dei requisiti specifici e la necessaria esperienza. Assicuro alle associazioni del territorio massima collaborazione ed invito le stesse ad iscriversi all'albo e a sottoporre all'amministrazione ogni possibile progetto finalizzato ad ottenere finanziamenti esterni”. E infine Emiliano si è rivolto all’opposizione criticando il loro operato. “Al gruppo Rialzati Crispano, politicamente contesto un’inutile strumentalizzazione di un progetto che va nell'ottica di far crescere il nostro territorio. L’obiettivo è chiaro, oscurare il nostro lavoro per Crispano con il veleno, il fango, l’odio, il rancore, le bugie. Continueremo sulla strada intrapresa per portare fuori Crispano dalle sabbie delle offese. Andiamo avanti!”.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche: