Scivolone non da poco quello preso dal sindaco di Crispano Michele Emiliano e dalla sua maggioranza. La buccia di banana è rappresentata dall’annuncio dei festeggiamenti per il prossimo Natale. Infatti poco condivisa è stata la decisione di affidare l’organizzazione degli eventi natalizi all’associazione afragolese “La bottega del nonno”. Il rappresentante legale dell’associazione è Giuseppe Castiello, fratello del presidente del consiglio comunale Anna Castiello. A farlo presente è il gruppo d’opposizione Rialzati Crispano.  Superfluo ma non inutile dire che molte realtà associative del territorio comunale avrebbero di buon grado e con i necessari mezzi a disposizione potuto quanto meno partecipare all’organizzazione delle prossime festività natalizie. Lo hanno fatto in varie occasioni senza grandi sovvenzionamenti. Da precisare che sono stati stanziati soldi pubblici. Infatti lo stesso primo cittadino aveva annunciato a mezzo Facebook l’ottenimento di 25mila euro di fondi da destinare ad un “Natale diverso”. Diversa è stata invece la destinazione dei fondi. Per ragioni di opportunità politica sarebbe stato preferibile non coinvolgere il fratello della presidente Castiello o perlomeno coinvolgere anche altri interessati. Boccone amaro da digerire quindi per coloro che speravano di essere interpellati e coinvolti nel Natale crispanese.

Valentina Piermalese

 





Leggi anche: