Ha incassato il risultato più importante ma non ha fatto l’en plein. Vincenzo Santagata dovrà attendere ancora qualche ora prima di presentare la sua lista alle comunali di Gricignano. L’incontro con gli alleati è stato preceduto da un fuoriprogramma. Non hanno partecipato i rappresentanti di Idee in Comune. Nel pomeriggio hanno contattato per telefono il candidato sindaco per chiedere uno spostamento di un giorno del vertice per sopraggiunti impegni. Ma Santagata ha preferito confermare la riunione per chiudere l’accordo con Gricignano in Movimento. Era l’obiettivo politico più significativo. E il leader del raggruppamento lo ha raggiunto. Piena sintonia con Gim. Accordo sancito con un brindisi finale. E via alle danze. Al vertice, presieduto dal sindaco uscente, hanno preso parte una trentina di persone, tra cui numerosi candidati. Per conto di Oservatorio c’erano Gennaro Pacilio, Vito Recchia, Guido Di Foggia e Luigi Diretto. In quota Pd Nicola Tessitore, Gianmaria Ledda e Salvatore Carbisiero. Gricignano in Movimento è stato rappresentato da Gianluca Di Luise, Antimo Verde e Alfredo Gaglione.

Il gruppo guidato dall’ex consigliere comunale Di Luise piazzerà in lista un uomo e una donna. È quasi certo che il maschio sarà Di Luise, anche se il leader del movimento ha dato piena disponibilità a fare spazio ad altri qualora ci fossero richieste di candidature all’interno di Gim. Ancora top secret il nome della donna. Sappiamo che sarà una giovane professionista impegnata nel sociale. Gim non ha ufficialmente indicato i nomi anche perché c’era un forte vento e il cielo era coperto da nuvole. Non appena uscirà il sole Di Luise consegnerà i nomi a Santagata. “La riunione – dichiara a caldo il candidato sindaco - è andata benissimo. Meglio di quanto sperassi. Con Gim c’è una perfetta sintonia sui punti programmatici. Ho molto apprezzato l’umiltà e la voglia di appartenere convintamente al progetto, faremo molta strada insieme”. Insomma la lista Santagata è praticamente ultimata. Nelle prossime ore il primo cittadino uscente incontrerà una delegazione di Idee in Comune. E salvo altre sorprese siglerà il patto anche con loro.

“Sono convinto – afferma Santagata - che non avremo problemi a trovare un’intesa sul programma e sul progetto politico-amministrativo”. Bisogna capire se il gruppo di Idee sta giocando anche sul tavolo di Vittorio Lettieri. Da quello che ci risulta avrebbero garantito che non passeranno nella metà campo avversaria. Giochi fatti per la composizione della lista. L’asse Osservatorio-Pd esprimerà 10 candidature. In lizza ci saranno inoltre Angela D’Aniello e Luigi Russo. Altri due posti come detto spettano a Gim. Se ci sarà l’intesa con Idee un posto andrà al gruppo composto essenzialmente da giovani. In ballo una sola casella. Sarà una donna. Sul nome già si sta ragionando da tempo.

Va segnalata una nota molto positiva. All’incontro non erano presenti silos umani. Un bel balzo in avanti in termini di credibilità politica. E di estetica.

Mario De Michele

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif