Mai dire mai, recita il detto. Ma la presidenza del Consorzio Idrico, salvo eclatanti colpi di scena dovrebbe essere affidata a Franco De Michele, vice di Carlo Marino. La votazione è prevista per oggi pomeriggio alle 15 all'ex caserma Sacchi. L'unico che potrebbe impensierirlo è Silvio Sasso, candidato appoggiato dal consigliere regionale Gennaro Oliviero. Lo scorso week end è stato parecchio movimentato su questo fronte.
I firmatari a supporto del numero 2 del Comune di Caserta sono quasi il doppio di quelli pro Sasso: 13 a 7. De Michele è forte del consistente appoggio di Stefano Graziano, Luigi Bosco e Giovanni Zannini. E anche se la storia insegna che Oliviero è uno sfidante da non sottovalutare mai, si trova attualmente in una posizione di forte svantaggio. Ed è proprio per questo motivo che 'lo squalo' si è dato da fare. Tra i non firmatari, in supporto di Sasso potrebbe arrivare il primo cittadino di Cesa, Enzo Guida, e anche Francesco di Virgilio, consigliere comunale di Aversa. Improbabile, invece, l'aiuto di Antonello Velardi, sindaco di Marcianise, visto che Oliviero alle scorse comunali ha sostenuto lo sfidante Dario Abbate, attualmente scomparso dai radar. Ultimo non firmatario è il sindaco di Santa Maria Capua Vetere, Antonio Mirra. Ma anche in questo caso l'appoggio è in dubbio perché potrebbe restare sulle sue e non minare l'attuale posizione di 'neutralità'.
Oggi pomeriggio la resa dei conti. Ma, a scanso di imprevisti, si potrebbe già augurare buon lavoro a De Michele.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif