Menomale che la scuola elementare di Sant’Arpino è intitolata a Edmondo De Amicis. Non osiamo immaginare quante altre balle spaziali avrebbe detto Giuseppe Dell’Aversana se si fosse chiamata istituto Carlo Collodi. Al cospetto del sindaco Pinocchio è uno che non mente mai. Il primo cittadino ha pubblicato un post (nella foto a sinistra) dal titolo “AL LAVORO per Sant’Arpino: lavori pubblici in arrivo”. Il titolo più corretto sarebbe dovuto essere “La BALLA del secolo”. Dell’Aversana “Il Legalitario” (da strapazzo) annuncia sprizzando gioia da tutti i pori lo stanziamento da parte della Regione Campania di ben 3 milioni e 200mila euro per la ristrutturazione della scuola “De Amicis”. Ecco cosa ha scritto il primo cittadino: “Vi comunico che come comune siamo stati finanziati dalla Regione Campania per progetti di riqualificazione ed ammodernamento con messa in sicurezza per la Scuola Elementare “Edmondo De Amicis” sono progetti che prevedono complessivamente lavori da € 3.200.000 . Tre MILIONI DI EURO per la nostra scuola per i nostri alunni. Frutto del nostro impegno e del nostro lavoro politico ed amministrativo di mesi”. Niente di più falso. L’amministrazione comunale non ha ancora ottenuto un bel niente. E probabilmente dei 3 milioni e 200mila euro non riceverà neanche un euro. O nella migliore delle ipotesi incasserà soltanto una parte dei fondi regionali. La verità pura e semplice che conosce benissimo anche Dell’Aversana “Il Legalitario” (da strapazzo) è che il Comune di Sant’Arpino come quasi tutti gli enti locali della provincia di Caserta (leggi in basso l’allegato della Regione Campania) è stato inserito nella graduatoria delle istanze ammissibili. Graduatoria di cui fanno parte decine e decine di enti locali. Altro che soldi già finanziati. Come fa il sindaco a mentire così spudoratamente ai cittadini: “Vi comunico che come comune siamo stati finanziati dalla Regione Campania”. L’iter burocratico è ancora lunghissimo. E ripetiamo Sant’Arpino non ha praticamente chance di rientrare nella prima prima parte di fondi che saranno stanziati. Insomma Dell’Aversana non solo è un “Legalitario” da strapazzo ma anche un bugiardo matricolato. Senza scuorn!

Mario De Michele

P.S. Ripropongo per l’U-N-D-I-C-E-S-I-M-A volta lo stesso post scriptum. In via Pennacchio davanti all’entrata della casa del sindaco Giuseppe Dell’Aversana ci sono ancora delle fioriere in pietra sia sul marciapiede sia addirittura in strada con evidente violazione delle più elementari norme di sicurezza stradale e pedonale. Inoltre sul marciapiede sono posti enormi pali in pietra. La legge prevede che debbano essere coperti da assicurazione. C’è la copertura assicurativa? Solerte comandante dei vigili urbani Lucio Fallace, pardon Falace, toc toc... Ci sei?

LEGGI L'ALLEGATO DELLA REGIONE CAMPANIA SUI COMUNI AMMESSI AI FINANZIAMENTI





Leggi anche:


Cerca in google

 

300x250_wellness_new.gif