Il personale del soppresso Consorzio di Bonifica della Valle Telesina, da venticinque mesi senza stipendio, ha annunciato l'indizione dello stato di agitazione a partire dal 4 marzo 2015. Tale azione è intesa a sensibilizzare e a promuovere interventi energici degli organi competenti al fine della corretta attivazione dell'art.3 della Legge Regionale 11/2012 ed in coerenza con quanto affermato dalla sentenza n.202/2014 della Corte Costituzionale. Il personale,inoltre, farà appello all’Assessore Regionale Vittorio Fucci , che ha già mostrato la sua completa disponibilità in occasione del pagamento di alcune mensilità arretrate da parte della Regione Campania ed al Governatore Stefano Caldoro affinchè vengano promosse al meglio tutte le strategie e le soluzioni possibili per il pagamento delle mensilità.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

InfoJobs - 300x250_IJIT_blue

Borsa in tempo reale