E’ la testimonianza di uno spettatore, presente ieri al Teatro Bellini, durante lo spettacolo «Elvira» con Toni Servillo. Una spettatrice è stata invitata dall'attore a lasciare il teatro. È  quanto riporta il mattino.it. «Increscioso, – reclama Antonio Riscetti, un cabarettista presente allo spettacolo – mi tocca definire così quanto è successo ieri sera al Teatro Bellini di Napoli, durante la rappresentazione di "Elvira", spettacolo costato 32 euro. Un gesto assurdo, - continua Antonio - da parte del protagonista Toni Servillo nei confronti di una spettatrice la quale, molto educata, mostrava dissenso con il volto, ognuno ritengo sia libero di farlo. Servillo ha interrotto lo spettacolo, ha raggiunto il proscenio e si è rivolto in modo arrogante nei confronti di una spettatrice invitandola a lasciare il teatro. La spettatrice è stata accusata di non avere apprezzato fino a quel momento lo spettacolo, facendo, a detto dell’attore, “smorfie di poco gradimento" e quindi per questo non degna di continuare a restare al suo posto». Un atteggiamento di arroganza poco apprezzato dagli spettatori in sala e fortemente criticato. Ci sono stati anche post di dissenso sui social indirizzati al teatro Bellini. «Mi rivolgo all’attore Servillo, - continua Antonio - volendo stigmatizzare questo comportamento arrogante, e lo invito – conclude – a lasciare per un po’ le scene e a riflettere».

 

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

234x60_promo

Film in sala