Bagno di folla per la presentazione del libro “Pascià - Il clan dei casalesi è nato in una discoteca” di Salvatore Minieri. Finalmente dopo 4 anni dalla pubblicazione l’autore ha potuto parlare della sua opera nel territorio oggetto dei suoi scritti. A fare da cornice un luogo simbolo della lotta alla camorra: il Caffè Letterario di Casapesenna, bene confiscato alla criminalità organizzata e luogo simbolo della rivalorizzazione a scopo sociale. Ad aprire le danze il consigliere comunale delegato alla Cultura di Casapesenna, Gianluigi Diana. A fare gli onori di casa Marcello De Rosa, primo cittadino della città, divenuto simbolo “certificato” dell’anticamorra dopo l’archiviazione dell’inchiesta della Dda (durata 3 anni) di Napoli volta a chiarire eventuali suoi legami con la criminalità organizzata. Ovviamente totalmente assenti. Relatori intervenuti durante il dibattito sono stati Giovanni Allucci, amministratore delegato Agro Rinasce, e Generoso Grasso, avvocato e docente universitario. I 2 relatori hanno riportato passi interessanti e avvincenti del libro nonché sottolineato l’importanza e la valenza di un’opera volta a ristabilire la verità dei fatti. Minieri, autore del libro, è intervenuto più volte richiamando vari passi del libro. Con enfasi ha spiegato i legami della camorra casalese con lo stato. Ha delucidato i presenti sul modus operandi e sugli affari portati avanti a livello nazionale e internazionale dalla cosca. Moderatore d’eccezione Mario De Michele, il direttore di Campania Notizie due giorni fa raggiunto da colpi di pistola mentre si trovava a bordo della sua auto a Gricignano di Aversa. Il giornalista oltre a guidare la discussione, ha potuto testimoniare in prima persona quelli che possono essere i gravi rischi di chi si occupa di cronaca vera e seria nei nostri territori. Il direttore ha affermato con fermezza che lo Stato è dalla sua parte e che le forze dell’ordine non lo hanno abbandonato mai un istante. “Nei nostri territori sta avvenendo una rivoluzione senza spargimenti di sangue. Lo Stato, che siamo noi, vince sempre”. Queste le frasi emblematiche pronunciate da De Michele con cui si è chiuso l’evento pregno di coinvolgimento da parte della cittadinanza.

Valentina Piermalese

IL VIDEO INTEGRALE DELLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO PASCIÀ





Leggi anche:


 

234x60_promo

Film in sala