Interessante iniziativa delle associazioni V.in.ci. onlus, Graffito d'argento, Giovani all'opera e Liberamente, in programma per il prossimo 8 marzo. In occasione della festa della donna alcune realtà assoiative, non solo di Cesa, hanno deciso di intavolare un dibattito sull'universo femminile, con interventi di spessore sul tema sempre attuale della violenza sulle donne.
"Le associazioni V.in.ci onlus, Graffito d'argento, Giovani all'opera e Liberamente celebreranno insieme la 'Festa della Donna' con una mattinata di riflessioni, commenti e confronti sull'universo femminile alla scuola primaria 'G.Rodari', in via Campostrino a Cesa.
Il convegno, in programma per venerdì 8 marzo a partire dalle ore 10:00, è stato fortemente voluto dai rappresentanti delle associazioni che lo hanno pensato ed organizzato in un momento delicatissimo sul fronte della violenza sulle donne, soprattutto alla luce del recente caso di riduzione di pena “a causa di una soverchiante tempesta emotiva” determinata dallo stato di gelosia di un imputato. Della donna, definita dallo scrittore francese Victor Hugo “il più sublime degli ideali che si trova dove comincia il cielo”, parleranno i qualificati relatori chiamati ad intervenire.
Il programma è ricco ed articolato. Dopo i saluti del Dirigente scolastico avv. Pietro Corvino e del presidente dell'associazione V.in.ci onlus, dott. Vittorio Romano, vi sarà la proiezione del video “Ho trovato il coraggio”. A seguire, interverranno la Dott.ssa Azzurra Viscione, psicologa, la Dott.ssa Veronica Pasqua, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Massa di Somma, la Dott.ssa Pina Iorio, sociologa e la Dott.ssa Anna Maria Romano, presidente dell'associazione il “Graffito d'Argento”.
Gli alunni della scuola primaria parteciperanno attivamente all'evento, con la lettura di poesie dedicate alle donne. A moderare i lavori sarà il Dott. Salvatore Postiglione. I relatori esamineranno l'universo femminile da varie prospettive, con una particolare cura per il linguaggio, che dovrà essere adatto ad un pubblico composto per gran parte da giovanissimi. E' soprattutto a loro, infatti, che è rivolta questa iniziativa.
Diceva il grande Martin Luther King che “la tenebra non può scacciare la tenebra: solo la luce può farlo. L'odio non può scacciare l'odio: solo l'amore può farlo”. Un messaggio nobile e prezioso da trasmettere a chi è più giovane. La donna, nel suo ruolo di mamma, figlia, sposa, amica e compagna, deve essere rispettata, amata e valorizzata. L'amore non grida, non umilia e non tira pugni. Mai".

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

234x60_promo

Film in sala