Nell’ambito dell’innovativo progetto didattico “Scholl Talk” il Prefetto di Caserta dott. Raffaele Ruberto ha tenuto una lectio magistralis agli allievi dell’Istituto “Terra di Lavoro” di cui è preside la dott.ssa Emilia Nocerino. All’incontro sono intervenuti il cap. Giulio Finotti in rappresentanza del Comandante della Scuola Specialisti col. Nicola Gigante e la dott.ssa Giovanna Passariello presidente del Comitato Ad Astra. Il progetto “Scholl Talk” elaborato dal Comitato “Ad Astra” con la collaborazione ed il supporto della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare e dell’assessorato alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Caserta, è un vero e proprio esperimento di “peer education” teso a far crescere nei giovani la consapevolezza nei propri mezzi e delle loro potenzialità per recuperare sicurezza in se stessi e affrontare le sfide che la vita propone. Il dott. Raffaele Ruberto   ha iniziato la lectio spiegando ai giovani allievi le funzioni che competono al Prefetto, poi ha sottolineato come i traguardi si raggiungono attraverso le asperità e le difficoltà, citando come Napoleone Buonaparte attribuì la qualifica di Maresciallo dell’Impero, evidenziando come ogni soldato ha il bastone di maresciallo nello zaino, ovvero come comandante non si nasce ma si diventa. Lealtà e rispetto sono condizioni precipue per raggiungere ogni traguardo nella vita. Successivamente il Prefetto Ruberto ha citato il grande romanziere e pensatore russo Dostoevskij sul senso che ha la vita morale degli individui. Infine, dopo le domande poste dagli allievi ha detto che si augura che Caserta, viste le sue potenzialità, sia una città normale. Con un breve saggio tenuto nel caffè letterario dagli allievi del liceo musicale, la Preside Nocerino con il suo staff di collaboratori ha salutato l’illustre ospite.

 





Leggi anche:


Cerca in google

 

234x60_promo

Film in sala