Nelle prime ore della mattina i Carabinieri della Tenenza di Cava de' Tirreni, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa di misura cautelare personale agli arresti domiciliari emesse dal GIP del Tribunale di Salerno nei confronti di 3 indagati già noti alle Forze di Polizia e ritenuti responsabili di concorso in tentata estorsione e lesioni personali aggravate dall'utilizzo di armi. Il provvedimento scaturisce dalle risultanze delle indagini, disposte da questa Procura Distrettuale Antimafia e condotta dai militari della citata Tenenza in seguito alla brutale aggressione a colpi di bastone commessa nello scorso mese di gennaio in danno di tre persone che stavano effettuando una perizia estimativa su un immobile per conto di un imprenditore cavese. Le attività investigative hanno consentito di: identificare gli autori del gesto in due fratelli di 23 e 21 anni i quali, con il volto travisato ed armati di bastoni metallici, unitamente ad altri due uomini in corso di identificazione avevano aggredito le vittime provocando loro lesioni; indentificare il mandante dell'aggressione e ricostruire il movente consistito nel dissuadere l'imprenditore ad acquistare l'immobile al cui interno si era svolta l'aggressione.

 

 





Leggi anche: