I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, nell’ambito delle attività di monitoraggio e controllo sul rispetto della normativa ambientale, con particolare riferimento agli illeciti sversamenti nel territorio dell’agro nocerino sarnese, hanno sottoposto a sequestro preventivo un fondo agricolo, sito nei pressi della locale area cimiteriale, adibito allo stoccaggio illecito di rifiuti speciali. Le operazioni di controllo, eseguite in sinergia con i Militari della locale Stazione, hanno consentito di accertare che l’area era stata adibita illecitamente al recupero e stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi costituisti da RAEE, pneumatici fuori uso, materiali ferrosi e parti meccaniche di veicoli intrise di oli esausti e bombole di gas non bonificate, stoccati direttamente sul nudo terreno. Accertate violazioni sia con riferimento all’assenza dei necessari titoli autorizzativi previsti dalla normativa ambientale, che all’illecito scarico al suolo e sottosuolo delle acque reflue industriali prodotte dall’esposizione dei rifiuti agli agenti atmosferici. L’area per un’estensione di circa 2000 mq, con al suo interno circa 100 mc di rifiuti speciali e le attrezzature meccaniche utilizzate per l’illecita gestione, è stata sottoposta a sequestro ed il gestore deferito alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Il territorio dell’agro, e più specificatamente le limitrofe aree produttive e i fondi agricoli, sono stati oggetto di numerosi interventi da parte dei militari del Noe di Salerno.

 

 





Leggi anche:


Cerca in google