Un altro episodio inquietante, ai danni di un familiare di un giornalista di Fanpage, tra gli autori dell'inchiesta "Soldi insanguinati". Dopo l'incendio nel palazzo della cognata di Francesco Piccinini, il direttore della testata, in via Sedile di Porto a Napoli, ieri è stato dato alle fiamme un bar a Cava de' Tirreni, in via Atenolfi. L'esercizio commerciale è gestito dal padre di Carmine Benincasa, che proprio ieri aveva firmato l'intervista a Fausto Morrone, ex responsabile della prevenzione della corruzione della Sma Campania. A quanto si apprende dalle forze dell'ordine il locale era chiuso da alcuni giorni per lavori. Le fiamme sono divampate intorno alle 3,35. Per domarle è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Sulla vicenda indagano i carabinieri del Reparto di Nocera Inferiore: bisognerà accertare se l'incendio sia doloso.

 

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google