Un agente della Polizia Penitenziaria è stato arrestato dinanzi al carcere napoletano di Poggioreale perché trovato in possesso di dosi di droga che, verosimilmente, erano destinate ai detenuti. A rendere noto l'episodio, avvenuto sabato scorso, è Donato Capece, segretario generale del Sappe (Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria).

Gli agenti del suo stesso corpo, incaricati dalla Procura di Napoli, hanno perquisito anche l'abitazione dell'uomo nella quale è stata trovata altra droga e un microtelefonino, dello stesso modello di quelli trovati e sequestrati ai carcerati, all'interno delle strutture penitenziarie. "E' un dovere tutelare l'istituzione penitenziaria e le donne e gli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria alla luce dell'arresto avvenuto nel carcere di Napoli Poggioreale", ha commentato Capece.

 





Leggi anche:


asips

Cerca in google