Ha seminato il panico in centro e in pieno giorno, a Caserta. Gianfranco Lamonica, un folle che si spacciava per militare, ha prima minacciato i passanti con una pistola, poi rivelatasi solo un’arma giocattolo, e poi si è barricato in un bar dicendo di voler fare una strage. Verso le 13, nel Rione Tescione, zona centrale della città, non sono mancati momenti di alta tensione per una sparatoria causata dall’uomo. Il presunto militare ha esploso diversi colpi, tanto che la polizia è stata costretta a rispondere al fuoco. L'uomo è stato centrato alla spalla e alla coscia da alcuni proiettili esplosi dagli agenti, e ora è in ospedale. Agli arresti per resistenza a pubblico ufficiale aggravato dall'uso di armi. L'episodio è accaduto nella caffetteria Chimera, in via vescovo Natale, a pochi passi da una parrocchia.





Leggi anche: