Luigi Capasso, il carabiniere che stamani aveva sparato alla moglie a Cisterna di Latina, si è suicidato e nell'appartamento sono state trovate morte le due figlie di 8 e 14 anni. I carabinieri hanno fatto irruzione nella casa, dove l'uomo si era barricato per nove ore con le bambine, dopo che si erano interrotte le trattative da circa un'ora.

Stamane il militare aveva aspettato la donna in garage e le ha sparato mentre stava uscendo per andare al lavoro. Sembra che la coppia si stesse separando. La donna, raggiunta da tre colpi, è in gravissime condizioni.





Leggi anche:


Cerca in google